Caschi da moto per portatori di occhiali

Andare in moto indossando il casco può creare problemi a chi porta occhiali da vista, anziché le lenti a contatto. Ma esistono dei caschi specifici per portatori di occhiali? E, se sì, di che tipo e conformazione? In realtà, non c’è nessun produttore che fa linee di caschi specificatamente dedicati a chi porta occhiali. Il perché è presto detto, sarebbe infatti impossibile strutturare un casco standard in presenza di una molteplicità di stile e forme di occhiali diversi in commercio, ce ne vorrebbe uno per ogni tipo di occhiali, il che è a dir poco paradossale. Ciò non significa che chi porta occhiali da vista non possa guidare una moto con il casco. Esistono, infatti, caschi con forme più morbide e linee ergonomiche in grado di calzare bene anche a questo tipo di utilizzatore.

La cosa da fare, in questi casi, è provare il casco prima di acquistarlo, lo si fa in genere, ma è tanto più consigliato se a comprarlo è una persona con problemi di vista che non si può (e non si deve) togliere gli occhiali quando guida. Ci sono caschi che meno di altri comprimono le tempie, dove alloggiano le stanghette degli occhiali, potrebbero quindi andare bene perché non provocano fastidio pur in presenza di occhiali. Se, invece, il casco aderisce troppo alle tempie c’è il rischio che dopo qualche minuto gli occhiali possano far male e si avverte una sensazione di fastidio che pregiudica la bontà del viaggio.

Attenzione, però, alla visibilità. In chi indossa gli occhiali da vista, il centro della lente coincide con il punto migliore per la visuale, che si colloca in base alla forma del viso e della montatura, mentre quando si calza un casco potrebbe darsi che la posizione possa variare dato lo spazio ristretto del casco, in tal caso si potrebbe verificare il problema di una capacità visiva ridotta, il che potrebbe essere un handicap per i viaggi in moto. Ecco perché i caschi vanno provati prima, in modo da accertarsi che pure con il casco si continui a vedere perfettamente senza provare alcun disagio. La soluzione migliore, in questi casi, è scegliere una tipologia di casco comodo e confortevole, fra questi si segnalano i caschi Shark rivestiti di imbottiture estraibili ai lati che potrebbero fare da cuscinetto per le stanghette degli occhiali, se proprio non si vuole (o non si può) tagliare la testa al toro indossando le lenti a contatto. Per altre informazioni e curiosità è disponibile questo sito sui caschi per moto.